La nostra missione è di aiutare i cristiani che hanno bisogno

Sì, voglio pregare col Santo Padre per tutti I Cristiani perseguitati nel mondo

ACN AIUTA LA CHIESA OVUNQUE ESSA SIA DISCRIMINATA, PERSEGUITATA OD ABBIA NECESSITA’ MATERIALI.

LE NOSTRE ULTIME CAMPAGNE

LA LORO FEDE E’ LA NOSTRA SPERANZA

Per aiutare la Chiesa sofferente in Africa, le sue vocazioni in aumento, i suoi sacerdoti e religiosi che lavorano nei posti più difficili- specie coloro che hanno sofferto a causa di persecuzioni ad opera di gruppi terroristici come Boko Haram.

ACN sta promuovendo una campagna per aiutare i nostri fratelli e sorelle Cristiani in Africa, il continente della speranza.

AIUTIAMO I RIFUGIATI CRISTIANI IN SIRIA ED IRAK

Più di cinque anni di persecuzioni e guerre hanno reso la vista insostenibile ai Cristiani in Medio Oriente, in alcune regioni soffrono talmente dato che sono arrivati al genocidio. Il motivo? La loro fede in Gesù. Oggi più di 13,000 famiglie Cristiane in Iraq dipendono dagli aiuti di ACN per la loro sopravvivenza.

Unitevi alla campagna di aiuti di ACN per i Cristiani in Medio Oriente.

Relazione sulla Libertà Religiosa

Allo stato attuale più di 200 milioni di persone in tutto il mondo non riescono a professare liberamente la loro fede. Il diritto fondamentale alla libertà religiosa non viene garantito in più di 80 paesi in tutto il mondo. I Cristiani soffrono circa del 75% di tutte le persecuzioni religiose e sono al momento perseguitati, discriminati od oppressi in più di 40 paesi in tutto il mondo.

LE NOSTRE ULTIME CAMPAGNE

PER SAPERNE DI PIÙ Aid to the Church in Need, VISITA http://www.churchinneed.org
logoacnwhy2

PARLIAMO DI NOI

Fondata nel 1947 come organizzazione Cristiana per aiutare I rifugiati di guerra e riconosciuta come organizzazione papale sin dal 2011, ACN si dedica al servizio dei Cristiani in tutto il mondo, attraverso la diffusione di informazioni, preghiere ed azioni, ovunque essi siano perseguitati od oppressi o abbiano bisogni materiali. ACN aiuta ogni anno con una media di 6000 progetti in circa 150 paesi, grazie a delle donazioni private, dato che la Fondazione non riceve alcun finanziamento pubblico.