COS´È QUESTA CAMPAGNA

Lo scopo principale dell’iniziativa è quello di mostrare che la preghiera fiduciosa dei bambini arriva direttamente al cuore di Dio, come una freccia, perciò ha un potere così grande. Per questo la recita del Rosario da parte dei bambini è efficace per la pace e l’unità nelle famiglie, nel loro paese e in tutto il mondo.

COME TUTTO É INIZIATO?

L’idea per la campagna è nata nel 2005 a Caracas, la capitale del Venezuela. Mentre un certo numero di bambini pregavano il Rosario una edicola votiva lungo la strada, molte delle donne presenti hanno percepito fortemente la presenza della Vergine Maria. Pensarono subito alla profezia di san Padre Pio: “Quando un milione di bambini prega il Rosario, il mondo cambierà”.E si tratta proprio di questo: avere fede nel potere delle preghiere dei bambini. Dopo tutto, Gesù ci insegna: “In verità io vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli” (Mt. 18,3).

Negli anni passati, milioni di bambini hanno partecipato a questa iniziativa e a noi sono giunte numerose testimonianze sorprendenti da ogni parte del mondo. Non solo la gioia di vederli pregare è stato un evento eccezionale; in molti tra gli stessi animatori dei bambini sono rimasti colpiti dalla grazia della loro preghiera e hanno incominciato a rendere la recita del Rosario una pratica quotidiana nella loro vita.

Perché il 18 ottobre?
Ottobre è tradizionalmente il mese del Rosario; il 18 è il giorno della festa di San Luca Evangelista. Egli ci ha tramandato la storia dell’infanzia di Gesù e, secondo la tradizione, si dice che sia stato vicina alla Madonna, la Madre di Dio. Per questo è una data particolarmente significativa.

PERCHÉ AIUTO ALLA CHIESA CHE SOFFRE È STATA COINVOLTA IN QUESTA CAMPAGNA DI PREGHIERA?

ACN non è soltanto un’associazione caritativo-pastorale, ma anche come una comunità di preghiera. Il nostro fondatore, Padre Werenfried van Straaten, venerava profondamente la Madonna di Fatima. Da quel luogo, la Vergine Maria proclamò ai bambini veggenti: “Pregate il Rosario ogni giorno, per ottenere la pace nel mondo”. Il lavoro quotidianodel progetto che ha svolto ACN svolge in 149 paesi consente all’organizzazione di toccare con manoquanto i cristiani e il mondo intero soffranoper le conseguenze del terrorismo e della guerra. Solo Dio può portare la pace. Possiamo svolgere un ruolo in questo, attraverso il nostro lavoro, ma prima di tutto attraverso le nostre preghiere.

IL SIGNIFICATO DEL ROSARIO

Il Santo Padre Giovanni Paolo II ha scritto nella sua lettera apostolica sul Rosario:«Per sua natura il Rosario è orientato alla pace. Ciò risulta dal fatto che questa preghiera consiste nella contemplazione di Cristo, che è “la nostra pace”. Inoltre il Rosario è preghiera di pace anche per via dei frutti dell’amore che porta. Perché è in modo particolare una supplica continua e comune, che in armonia con l’esortazione di Cristo a pregare sempre, ci esaudisce nella speranza che anche oggi una “lotta” così difficile come quella per la pace possa essere vinta».