Aid to the Church in Need aiuta i cristiani di tutto il mondo

Le radici di Aid to the Church in Need risalgono al periodo immediatamente successivo alla Seconda Guerra Mondiale. L’Europa era in rovina: milioni di persone erano sfollate o in fuga, senza un tetto e afflitte dalla fame; questa situazione riguardava, in particolare, i profughi della nascente Germania Orientale.

In quell’ora oscura nacque quella che sarebbe diventata l’opera di tutta la vita di Padre Werenfried van Straaten. Nel 1947 fondò l’organizzazione caritativa “Ostpriesterhilfe” (Aiuto ai Sacerdoti dell’Est), da cui nacque l’Aiuto alla Chiesa Perseguitata, oggi Aiuto alla Chiesa che Soffre.

Pensate ai giovani che dedicano la loro vita a Dio, per servire Lui e quelli che hanno scarsità di mezzi

Padre Werenfried van Straaten, fondatore of Aid to the Church in Need

La sua associazione ha organizzato la distribuzione di alimenti e vestiti per milioni di rifugiati tedeschi dell’Est e ha fornito loro assistenza spirituale. Il compito sembrava quasi impossibile, perché – coloro a cui chiedeva una donazione – erano le vittime dell’occupazione militare tedesca in Belgio e nei Paesi Bassi.

Nei suoi appelli appassionati, predicava l’amore fraterno e la riconciliazione, e finì per innescare un’ondata di generosità. La maggior parte delle persone non aveva soldi, donava prodotti alimentari, tra cui il lardo; per questo, Padre Werenfried era conosciuto anche come “Padre Lardo”.

La carità come fede concretamente vissuta

Sotto la guida di Padre Werenfried, Aid to the Church in Need ha ottenuto risultati importanti nel lancio di progetti di aiuto straordinari. Per esempio, sacerdoti con lo zaino in spalla sono stati inviati in motocicletta o con un Maggiolino Volkswagen in province remote, e camion-cappella sono stati usati come chiese mobili nei campi degli sfollati.

» La comunione di spirito tra il personale e i volontari è semplicemente meravigliosa e questo fa sì che il nostro lavoro valga ancora di più la pena «

Mervyn Maciel,  volontaria, Regno Unit

Quando è iniziata la guerra fredda negli anni ‘50, ACN ha sostenuto la Chiesa perseguitata nei Paesi oltre la Cortina di Ferro. Negli anni ‘60, i programmi di aiuto sono stati estesi all’Africa, all’Asia e all’America Latina.

Grazie alle centinaia di migliaia di benefattori di ACN siamo attivi in tutto il mondo con una raccolta annuale di oltre 106 milioni di euro. Questa storia di successo ci dimostra ancora una volta come la carità concreta cresca su una fede vissuta.

Una Pontificia Fondazione di portata mondiale

In seguito al riconoscimento come Fondazione pontificia, il nostro Segretariato generale in Germania e le nostre 23 Sezioni nazionali hanno avuto dei buoni risultati nel costruire una rete di collegamento tra donatori e persone in difficoltà.

La nostra storia