Menu
Menu

Russia nel 2019

Numero di progetti nel 2019
J
102
Project
applications
K
110
Funded
projects
Tipo di progetti nel 2019
Head of Section

Essendo la Chiesa cattolica in Russia una minoranza è alquanto gratificante che la sua voce sia sempre più ascoltata nella società. Questo anche grazie allo storico incontro tra Papa Francesco e il patriarca Kirill nel 2016, che ha dato nuovo impulso allo scambio tra cattolici e ortodossi in Russia. Anche il 2019 è stato un anno positivo per il dialogo cattolico-ortodosso e ACN si impegna, già da quasi 30 anni, per favorire questo dialogo.

La nostra Fondazione è promotrice di un gruppo di lavoro ecumenico che raccoglie i temi importanti della dichiarazione congiunta dei leader religiosi e li attua con progetti concreti. Uno degli obiettivi del gruppo di lavoro ecumenico in cui è rappresentata anche ACN è, per esempio, l’intensificazione degli aiuti ai cristiani in Medio Oriente. Altri progetti del gruppo sono dedicati al miglioramento della pastorale per i malati psichiatrici, all’aiuto alle madri in situazioni di crisi e al sostegno agli aiuti a favore dei tossicodipendenti. Lo sviluppo del dialogo comprende anche progetti ecumenici con i media al fine di trasmettere informazioni oggettive sulle due comunità di fedeli.

Per salvaguardare la pastorale delle lontane parrocchie di Surgut e Noyabrsk, ACN ha finanziato l’acquisto di un veicolo.
Per salvaguardare la pastorale delle lontane parrocchie di Surgut e Noyabrsk, ACN ha finanziato l’acquisto di un veicolo.

Nonostante lo sviluppo positivo del dialogo interconfessionale, la Chiesa cattolica in Russia continua a dipendere dagli aiuti provenienti dall’estero a causa della sua situazione di minoranza. Infatti, nel Paese sono presenti solo circa 200 parrocchie cattoliche e i fedeli sono sparsi in vaste aree. La sola diocesi di San Giuseppe, con sede a Irkutsk, con una superficie di 10 milioni di chilometri quadrati, è più grande degli Stati Uniti. ACN aiuta a finanziare i veicoli per garantire la mobilità dei sacerdoti e dei religiosi in queste vaste zone. Altre aree di finanziamento includono aiuti per la costruzione e la ristrutturazione, la formazione di sacerdoti, suore e laici, nonché aiuti al sostentamento e offerte per le intenzioni di Messe.

Non siamo solo partner ma anche amici.

Lo ieromonaco Stefan Igumnov, Segretario del dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del patriarcato moscovita

Un’alleanza forte per i cristiani bisognosi in Medio Oriente

La proficua collaborazione tra la Chiesa cattolica e la Chiesa russa-ortodossa si riflette attualmente nell’aiuto congiunto in Medio Oriente. Nel luglio 2019, una delegazione del Patriarcato moscovita ha visitato la sede internazionale centrale di ACN a Königstein im Taunus, in Germania, per discutere dei comuni progetti d’aiuto a favore dei cristiani in Siria e in Iraq. L´obiettivo del progetto è quello di offrire, in Medio Oriente, migliori prospettive per il futuro dei giovani di tutte le confessioni. La collaborazione sarà intensificata nei prossimi anni.