PROGETTI DI EDILIZIA RELIGIOSA

I progetti di edilizia religiosa tendono a essere particolarmente tecnici e complessi. Riportiamo di seguito una check list delle informazioni necessarie. La lista non pretende di essere completa, né ogni punto è necessariamente applicabile in ogni singolo caso.

Check List per un progetto di edilizia religiosa

  1. Attestazione che la Chiesa è proprietaria del terreno dove sorgerà la chiesa (o altro edificio religioso). (In Europa dell’Est: copia dell’atto di proprietà.)
  2. Copia della concessione edilizia.
  3. Copia del progetto di costruzione (piantine, alzate, sezioni) con le dimensioni esatte e il sistema costruttivo dell’edificio progettato. NON inviare disegni tecnici o documentazione sulla staticità o l’ingegneria edile.
  4. Stima ufficiale dei costi di costruzione nella valuta locale (non solo i costi complessivi, ma anche i costi per le principali componenti quali i materiali e la manodopera, le fondamenta, i muri, il tetto ecc.).
  5. Piano finanziario con le fonti di finanziamento per coprire i costi stimati. Ciò include i contributi locali, altre fonti locali ed estere l’aiuto richiesto ad ACS.*
  6. Indicare tutte le organizzazioni a cui vi siete rivolti per un finanziamento e le loro risposte.
  7. Lo stato attuale della costruzione. Se i lavori sono stati avviati descrivere il lavoro finora fatto, inviando una foto aggiornata, e specificando quanto denaro è stato finora investito e quanto ancora è necessario.
  8. Lettera di raccomandazione del Vescovo del luogo.
  9. Modulo standard di richiesta.
  10. La Vostra richiesta di finanziamento del progetto /Motivazione.

Nota bene: Se l’edificio progettato sarà costruito in più fasi, indicare con precisione le singole fasi e redigere una stima dei costi e un piano finanziario corrispondenti alle singole fasi. Questo è particolarmente importante per quei progetti la cui realizzazione richiede anni.

PER SAPERNE DI PIÙ Aid to the Church in Need, VISITA http://www.churchinneed.org
logoacnwhy2

PARLIAMO DI NOI

Fondata nel 1947 come organizzazione Cristiana per aiutare I rifugiati di guerra e riconosciuta come organizzazione papale sin dal 2011, ACN si dedica al servizio dei Cristiani in tutto il mondo, attraverso la diffusione di informazioni, preghiere ed azioni, ovunque essi siano perseguitati od oppressi o abbiano bisogni materiali. ACN aiuta ogni anno con una media di 6000 progetti in circa 150 paesi, grazie a delle donazioni private, dato che la Fondazione non riceve alcun finanziamento pubblico.